LO SPETTACOLO

Rappresentata per la prima volta nel 1974 è considerata ormai un classico della storia del teatro italiano e da 40 anni viene rappresentata in tutto il mondo.
Dal 12 Ottobre torna in scena in prima nazionale al Teatro Brancaccio “AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA”, la più celebre commedia musicale di Garinei e Giovannini, scritta con Jaja Fiastri, con le splendide musiche del grande Maestro Armando Trovajoli e le coreografie di Gino Landi.
La nuova produzione di Alessandro Longobardi per Viola Produzioni debutterà al Teatro Brancaccio in un anno speciale, a 80 anni dalla costruzione del Teatro e nell’anniversario dei 100 anni dalla nascita del maestro Trovajoli celebrando la settima edizione di una commedia le cui musiche hanno accompagnato l’immaginario di intere generazioni.

“Era la primavera del ’74 di un’Italia difficile, quella degli anni di piombo, quando Iaia Fiastri, in cerca di ispirazione, si imbatte nel libro di David Eliades e Forrest Webb Dopo di me il diluvio. Un prete che riceve una telefonata da dio immersa in una storia di fantapolitica… Interessante! L’ispirazione era arrivata, non restava che dirlo a Garinei e Giovannini, il primo subito d’accordo, l’altro inizialmente titubante. Ma… le musiche?
Pietro Garinei piombava a casa del Maestro Trovajoli del tutto intenzionato a partire delle vacanze. «Io questa commedia non la scrivo». Fu così che Pietro cominciò a recitare il motivetto “Aggiungi un posto a tavola / che c’è un amico in più / se sposti un po’ la seggiola / stai comodo anche tu / gli amici a questo servono…”. Lì Trovajoli non potè resistere e scrisse tutta la canzone. Pochi giorni dopo Fiastri, Trovajoli, Garinei e Giovannini erano tutti a lavoro per costruire il capolavoro.”

 

I NUMERI DI AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

(dal sito Aggiungi Un Posto A Tavola nel Mondo)

  • 6 mesi di repliche
  • 188 sere di file al botteghino (con annesso intervento delle forze dell’ordine)
  • 270 milioni di lire di investimento per la produzione
  • 1 miliardo e 300 milioni di incasso
  • 270.000 spettatori
  • 25 milioni di lire per ogni spostamento in tournée
  • 9 mesi di repliche a Vienna

 

  • 238 repliche a Londra per 8 mesi di tenuta
  • 3 anni a Buenos Aires
  • 1 milione di spettatori solo nella ripresa del ‘77
  • 327 coincidenze tecniche per ogni replica che dovevano combinarsi con precisione
  • 15 paesi
  • in tutto 5 milioni di spettatori nel mondo e 2 milioni solo in Italia

I NUMERI DI QUESTA EDIZIONE

  • 1562 repliche al termine della stagione 2018-2019
  • 2.200.000 spettatori
  • 1 mese e mezzo in cartellone a Roma
  • 2 mesi di tournée
  • 183 artisti
  • 52.221 spettatori su Roma
  • 32.000 spettatori in tournée
  • 8 città d’Italia

IL CAST

Alessandro longobardi
per OTI – Officine del Teatro Italiano

in collaborazione con Viola Produzioni

GIANLUCA GUIDI
Don Silvestro

EMY BERGAMO
Consolazione

MARCO SIMEOLI
Sindaco Crispino

BEATRICE ARNERA
Clementina

PIERO DI BLASIO
Toto

con FRANCESCA NUNZI Ortensia

coreografie di GINO LANDI

Scenografie
Progetto originale di GIULIO COLTELLACCI
Adattamento scenografico di GABRIELE MORESCHI

Costumi
Disegni originali di GIULIO COLTELLACCI
Adattamento di GABRIELE MORESCHI

regia originale di
PIETRO GARINEI e SANDRO GIOVANNINI

ripresa teatrale di GIANLUCA GUIDI

direzione musicale MAURIZIO ABENI

“LA VOCE DI LASSU'” è di ENZO GARINEI

CON ORCHESTRA DAL VIVO

IL TOUR 2018-2019

  • SENIGALLIA 17-18 novembre Teatro La Fenice
  • ROMA 22 novembre-6 gennaio Teatro Brancaccio
  • UDINE 11-13 gennaio Teatro Nuovo Giovanni da Udine
  • TORINO 18-20 gennaio Teatro Alfieri
  • ROVERETO 22-23 gennaio Teatro Zandonai
  • REGGIO EMILIA 25-27 gennaio Teatro Valli
  • BRINDISI 30-31 gennaio Teatro Verdi
  • BARI 2-3 febbraio Teatro Team
  • MESSINA 14-17 febbraio Teatro Vittorio Emanuele
  • REGGIO CALABRIA 19-20 febbraio Teatro Cilea
  • COSENZA 22-23 febbraio Teatro Rendano
  • FIRENZE 28 febbraio - 3 marzo Teatro Verdi
  • MILANO 6 marzo - 31 marzo Teatro della Luna

Richiedi informazioni